Mappa Terre dell’Aterno

Chi abitava i territori bagnati dal fiume Aterno prima della fondazione dell’Aquila? La mappa “Terre dell’Aterno”, basata sul Catalogus Baronum del 1167, ci svela gli antichi nomi dei castelli, li riconoscete tutti?

La gommadamasticare Belvedere

All’Aquila non abbiamo un ponte importante e bello, noto anche fuori le mura, come ad esempio il ponte di Brooklyn. Anzi, ne abbiamo uno piuttosto bruttino, che forse è meglio chiamarlo cavalcavia, che passa anche sopra una casa (o se preferite la casa passa sotto al ponte). È il ponte Belvedere, ma noi lo abbiamo voluto raccontare come se fosse un famosissimo ponte, come quello di Brooklyn appunto. Abbiamo così realizzato la parodia delle famose chewing gum del ponte, le nostre gomme da masticare, il ciuingam Belvedere, e i gusti non potevano che essere tipici (e improbabili) sapori aquilani: arrosticino, zafferano, genziana e novità alle 99 cannelle.

Vabè il ponte Belvedere non è proprio il massimo dell’architettura, però se ci sali sopra, guarda che panorama fra’! 😉 Se chiama Belvedere apposta!!!

Ilcapoluogo.it ha dedicato un articolo al ciuingam Belvedere: www.ilcapoluogo.it/2016/10/03/belvedere-la-gomma-al-gusto-arrosticino

A cena con aquilani: le regole base

Ispirandoci ad alcuni famosi articoli del sito ilgiornaledelcibo.it abbiamo provato a scrivere e illustrare le 5 regole base per andare a cena con aquilani. Siamo fatti così, è inutile negarlo, dai, però siamo anche un popolo autoironico, vero? 🙂

  1. Tà bussà coji pei. Devi bussare alla porta con i piedi. Detto in altro modo: le mani devono essere occupate nel portare qualche dono per l’aquilano che ti sta ospitando nella sua casa. Infatti il detto popolare dice: “se ve’ a casema ‘che me sci portato?’, se vengo a casta ‘che me fa trovà’?”. Quindi, corollario alla regola 1: se inviti un aquilano a casa tua, la regola funziona al contrario.
  2. Arrosticini. Che l’aquilano sia ghiotto di arrosticini lo sanno ormai anche le pecore, ma mi raccomando: gli arrosticini si preparano alla brace (meglio se sopra l’apposita canaletta), oltre a un po’ di sale non ci va null’altro, si impugnano con le mani e per orizzontale (abbiamo visto cose…), dieci arrosticini è la quantità che solitamente mangia un aquilano vegetariano per antipasto. E si chiamano arrosticini, non “rustǝllǝ”.
  3. Conversazione. Non ci sono problemi di conversazione con un aquilano, l’importante è che ogni argomento sia introdotto da parole chiave come “Essoquissu, Quissuesso o Dice che”, perché, si sa, L’Aquila è la capitale della “mamma deji cazzi dej’atri”.
  4. Qualità e quantità. Il cibo oltre a essere buono e di qualità deve essere anche tanto, perché non va bene “se aju piatto se vede lo bianco…” (se si vede la ceramica del piatto…).
  5. Genziana. Siamo alla fine del pasto. Forse, perché manca ancora una cosa fondamentale: se non c’è, rischia di rovinare tutta la serata, se è fatta in casa (e buona) è l’apoteosi: la genziana! Ah, un’accortezza: non mettere solamente un bicchierino, lascia la bottiglia in tavola. E al ristorante l’amaro deve essere offerto. Corollario alla regola 5: se proprio non hai una genziana, potrebbe andar bene anche una rattafia.

L’A Storia dell’Aquila

Poster infografico della storia dell’Aquila, dalle origini al 2014.

Ripercorri la storia della città: dall’Età del Bronzo alla Fondazione nel Medioevo e fino ai giorni nostri. Richiedi il grande poster qui.

L’A IFON 99

Il poster “L’A IFON 99” (perché noi all’Aquila stiamo avanti, non come voi primitivi che state ancora all’iphone 5) illustra le App Aquilane, le nuove applicazioni che ogni aquilano deve scaricare.

Si ricorda che tutte le seguenti app sono state realizzante senza ricevere fondi pubblici 😉

Tuitter, il social network per il cinguettio delle aquile
Chevvo’, l’applicazione per messaggiare in tempo reale
App ecora, l’applicazione per organizzare le arrostate
Angry Eagle, il videogioco delle aquile incavolate
Gugol m.A.P.P., per cercare sulla mappa il proprio M.A.P.
stAPPioe, l’applicazione per il meteo locale
‘Ngulo, l’applicazione intercalare più usata dagli aquilani
App artemose, l’applicazione delle migliori fratte aquilane
Jamo, il navigatore preferito dagli aquilani
App iazza Duomo, l’applicazione pe’ vede’ se stengo ‘npiazza
Arrosticini Official Team, l’applicazione per mangiare aquilano
Offreghete!, l’applicazione di chi la prese e la pagò
67100 cApp, l’applicazione per controllare la posta
App izzoli, l’applicazione dei video hot dell’Aquila by night<EssoquissuQuissuesso, il social network preferito dagli aquilani
App icciami, la lucetta per le passeggiate serali in zona rossa
Quatrà, l’applicazione per chiamare i tuoi amici
Ingv, l’applicazione pe’ vedè se ha refatto ‘na trettecata< Diceche, il notiziario locale dalle fonti sicure
L’A, L’A-pplicazio’!

L’Aifon 5

Ieri la Apple ha presentato il nuovo iPhone 5, ma in realtà le novità più importanti sono le APP Aquilane, le nuove applicazioni che ogni aquilano non può non avere. Solo per L’Aifon 5 (imperia).

Tuitter, il social network per il cinguettio delle aquile

Chevvo’, l’applicazione per messaggiare in tempo reale

App ecora, l’applicazione per organizzare le arrostate

Angry Eagle, il videogioco delle aquile incavolate

Gugol m.A.P.P., per cercare sulla mappa il proprio M.A.P.

stAPPioe, l’applicazione per il meteo locale

‘Ngulo, l’applicazione intercalare più usata dagli aquilani

App artemose, l’applicazione delle migliori fratte aquilane

Jamo, il navigatore preferito dagli aquilani

App iazza Duomo, l’applicazione pe’ vede’ se stengo ‘npiazza

Arrosticini Official Team, l’applicazione per mangiare aquilano

Offreghete!, l’applicazione di chi la prese e la pagò

67100 cApp, l’applicazione per controllare la posta

App izzoli, l’applicazione dei video hot dell’Aquila by night

EssoquissuQuissuesso, il social network preferito dagli aquilani

App icciami, la lucetta per le passeggiate serali in zona rossa

Quatrà, l’applicazione per chiamare i tuoi amici

Ingv, l’applicazione pe’ vedè se ha refatto ‘na trettecata

Diceche, il notiziario locale dalle fonti sicure

L’A, L’A-pplicazio’!