T-shirt Stengo finito con spilleta

La t-shirt “STENGO FINITO, REPORTETEME A (mitti la spilletta addò abbiti)” è un modo ironico per raccontare il territorio aquilano. In seguito al sisma, il centro della città non è più abitato e tutti vivono nei quartieri periferici, nelle frazioni o nei paesi dell’interland e, se la sera si va in qualche pub del centro per divertirsi con gli amici, si rischia di aver bisogno di un passaggio per tornare a casa. La t-shirt si trova all’interno del tipico packaging con spilletta inclusa 😉

Al centro della t-shirt c’è L’Apostrofo con l’aquila al suo interno e intorno ci sono i nomi dei quartieri, delle frazioni e dei paesi dove apporre la spilletta.

I paesi, le frazioni e i quartieri sono (in rigoroso ordine alfabetico):

Aragno, Arischia, Assergi, Bagno, Barete, Pettino, Barisciano, Bazzano, Cagnano, Calascio, Camarda, Campotosto, Cansatessa, Capitignano, Castel del Monte, Cesaproba, Cese di Preturo, Collebrincioni, Coppito, Filetto, Fontecchio, Genzano, Gignano, Lucoli, Montereale, Monticchio, Navelli, Ocre, Fossa, Onna, Paganica, Pagliare di Sassa, Pianola, Pile, Pizzoli, Poggio Picenze, Prata, Preturo, Rocca di Cambio, Rocca di Mezzo, Roio, San Demetrio, San Francesco, San Giacomo, San Gregorio, San Pio delle Camere, San Sisto, San Vittorino, Santa Barbara, Sant’Antonio, Santanza, Sant’Elia, Sant’Eusanio, Santo Stefano di Sessanio, Sassa, Scoppito, Tempera, Tornimparte, Torretta, Torrione, Valle Pretara, Villa Sant’Angelo.

PS. “stengo finito, reporteteme a (mitti la spilletta addò abbiti) è traducibile con “sono ubriaco, per favore accompagnatemi a (inserisci la spilletta nel cerchio dove c’è il nome del quartiere/paese dove abiti)”.

©AntonioFruci