L’Aquilopoli

L’Aquilopoli è il gioco della Ricostruzione dell’Aquila. Intorno al centro della città, diviso nei quarti storici di Santa Giusta, San Marciano, Santa Maria e San Pietro, si spostano i segnaposto aquilani (una bottiglia di genziana, una pecora, una lavatrice, la dama della perdonanza, una cicolana, una palla da rugby, il cappello di paglia deju Patrizio e una conca di rame) realizzati a mano dall’artista Stefania Gigante. Con “Ji Sordi” (le banconote ufficiali della città, sulle quali sono riconoscibili i monumenti aquilani, coniate dalla Cassa dell’Aquiilopoli) è possibile comprare le Proprietà delle vie vie storiche (riconoscibili da una foto pre-sisma) e costruire tende (triangolo blu), casette di legno (triangoli marroni), case (triangoli verdi) e Progetti Case (cubi giallo-arancioni). Inoltre si possono comprare le Società locali, ma attenzione alle “Maledizzio’!” e agli “Po’Esse?” (scritte rigorosamente in dialetto, così come il Regolamento).

Leggi nel blog gli articoli relativi ai giochi L’A per conoscere tutte le news.